Romba i7+: non chiamatelo robor aspirapolvere!

Dopo un restyling ed un upgrade, iRobot mette sul mercato un nuovo robot aspirapolvere, Rooba i7+, adesso in grado di analizzare, mappare e adattarsi agli spazi domestici.

Il dispositivo è stato integrato con i supporti Imprint™ Smart Mapping e Clean Base™ Automatic Dirt Disposal; il primo permette al robot di memorizzare la planimetria della casa associando ciascuna  stanza ad un nome (agevolando ulteriormente la vita degli utenti che possono in tal modo dare comandi vocali anche da remoto), mentre il secondo introduce nel dispositivo la capacità di svuotamento automatico del proprio contenitore raccogli polvere. Il robot è compatibile con Amazon Alexa e Google Assistant.

ben 10 le planimetrie che possono essere memorizzate dal dispositivo e ben 30 volte superiore la capacità del nuovo Robot (contiene l’equivalente di 30 raccoglipolvere – pieni – della precedente versione).

Roomba i7+ è in grado di “ricordare” dove è già passato e riconoscere le zone da pulire ancora, ma il vero punto di forza è la capacità di adattarsi ai cambiamenti degli ambienti domestici.

Quando il ciclo di pulizia sarà terminato, il dispositivo è programmato per riprendere automaticamente posto sulla propria base di ricarica e svuotale, altrettanto automaticamente, il suo contenitore.

In fine, si segnala la presenza della tecnologia Dirt Detect™ , che grazie ai suoi sensori integrati, permette al robot di riconoscere le zone che necessitano di una maggiore pulizia, ed intensifica puntualmente la sua azione pulente.